Di attrazione, marketing e spaghetti al pomodoro

spaghetti

La prima legge del dating afferma che nel corteggiamento un corpo riceve una spinta uguale e contraria alla forza applicata da un altro corpo.

Ossia, se qualcuno vi piace voi non piacete a lui/lei, mentre quelli che non vi piacciono vi stanno sempre attorno.

Ma da cosa dipende? Secondo eminenti studiosi, la prima causa è la sfiga. Ma in realtà, penso che sia lo stesso principio che si applica nel marketing: se una cosa ci viene regalata (ad esempio, un campione gratuito) la infiliamo in tasca senza pensarci, la buttiamo in fondo a un cassetto, magari ci dà persino fastidio che ce l’abbiano messa in mano; se la stessa cosa esce ad un prezzo medio, valutiamo se ci piace e se ci serve e, se la compriamo, la teniamo con cura; se esce a un prezzo stratosferico, dobbiamo averla.

Quindi, va da sé: quando ci piace qualcuno, ci comportiamo come campioni gratuiti, mentre con chi non ci piace ci trasformiamo senza accorgercene in borsette di Prada.

A rigor di logica, le coppie che si formano sono costituite da due persone che si trovano interessanti, si valutano, e poi decidono che può valere la pena stare insieme. Praticamente, il matrimonio è l’incontro fra una scatola di spaghetti Barilla e una lattina di pomodori Cirio.

Annunci

3 Comments

  1. Pingback: A Pontomedusa si blocca la scrittura | Pontomedusa

  2. Pingback: Di sedute spiritiche, reciproca idiozia e gelato | Pontomedusa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...