Di simpatia, lavapiatti e bestemmie in urdu

Io odio quei ristoranti in cui appena arrivi il personale ti dà del tu, ti prende a pacche sulle spalle, anziché portarti il menù ti consiglia la specialità della casa e se tu vuoi qualcos’altro si incazza. Magari ti consigliano la fiorentina, ma tu sei vegetariano. O gli gnocchi ai quattro formaggi, e a te il formaggio fa vomitare. Poi propongono antipastini, contorni, come se ti avessero invitato a casa loro: “Vi porto anche una focaccia? Ci mettiamo anche due verdure grigliate? Anzi, facciamo tre.” E, esattamente come se fossi un loro ospite invitato a cena, si offendono se dici … Continua a leggere Di simpatia, lavapiatti e bestemmie in urdu

Di treni cinesi, polli vivi e gerle

Se vi capiterà di trovarvi in Cina, è possibile che abbiate bisogno di prendere un treno. Allora, dovete sapere che in Cina esistono principalmente tre tipologie di treni, ognuna contrassegnata da una lettera: E’ figo e sa di esserlo. G: è il treno ad alta velocità più moderno (e più costoso). Nella prima classe, addirittura, le hostess vestite da angelo, complete di ali di cartapesta, vi intratterranno suonando l’arpa e cantando. Purtroppo, canteranno con il tipico stile cinese, fatto di miagolii simili al rumore di unghie sulla lavagna. Ma non è che potete sempre lamentarvi, oh. Se si mette su … Continua a leggere Di treni cinesi, polli vivi e gerle