Di ultracorpi clonati, pony truccati e denti buttati a caso

Non so se è una mia impressione, ma le attrici di Hollywood mi sembra abbiano tutte lo stesso fisico. Secondo me il corpo è sempre lo stesso e ci incollano sopra la testa. Anche le attrici con una fisicità diversa prima o poi si conformano al modello dominante. Pensate a Scarlett Johansson: quando ha cominciato a essere conosciuta aveva un fisico burroso, a clessidra e tutto curve: Ma basta qualche anno, ed ecco che per interpretare Black Widow… …Ha perso tre taglie, di cui almeno una di reggiseno. Ma Scarlett non è l’unica che, per rimanere nello showbusiness, ci ha … Continua a leggere Di ultracorpi clonati, pony truccati e denti buttati a caso

Politiche sociali

Genere: Horror psicologico Avvertenze: Tematiche forti Ho aderito al programma. Ho compilato la domanda in carta semplice e l’ho consegnata all’Ufficio Politiche Sociali. Mi hanno detto che avrei avuto la risposta entro una quindicina di giorni, ma la raccomandata che mi comunicava che ero stato accettato è arrivata dopo una sola settimana. Ieri sono venuti a prendermi. Il pulmino si è fermato davanti alla nostra baracca; Amy, che stava giocando fuori con certe lattine vuote che aveva trovato (ha la passione per le lattine di zuppa, quella bambina, forse perché le rare volte che in casa ne entra una piena … Continua a leggere Politiche sociali

Pontomedusa vuole fare la scrittrice

Vi svelo un segreto. Quando ho cominciato a scrivere, diciamo un paio di anni fa, ho cominciato con la narrativa. Mesi dopo, ho deciso che per pubblicizzare i miei racconti a un pubblico più vasto aprire un blog poteva essere una strategia vincente. I miei racconti sono pubblicati su un sito che potete raggiungere dai link qui a destra, il punto è che nessuno ci clicca sopra. E se anche proprio per sbaglio perché il mouse non funziona qualcuno su quel link ci va, non prosegue nella lettura. Ho la sensazione che chi mi segue come scrittrice non mi percepisca … Continua a leggere Pontomedusa vuole fare la scrittrice

Di ciclisti, pedoni, automobilisti e stronzi

Caro ciclista, che quando sono in macchina passi contromano, che stai in mezzo alla strada, che di notte i fanali non li hai, al massimo te ne vai in giro con un catarinfrangente effetto lumino da morto. Caro ciclista, che quando sono a piedi passi sul marciapiede e mi fai le rasette, che se invece sei sulla carreggiata e decidi di svoltare a destra sterzi all’improvviso e tagli la strada a me che sto cercando di attraversare col verde. Caro pedone, che quando sono in macchina e devo girare a destra ti materializzi dal nulla senza guardare perché sei troppo … Continua a leggere Di ciclisti, pedoni, automobilisti e stronzi

Di uomini di qualità, trentenni col cerino in mano e sushi

Mia madre, avida lettrice di Leggo e quindi sempre aggiornata sugli ultimi trend, dice che adesso è di moda per gli uomini di 30 anni uscire con le donne di 40, e per gli uomini di 40 uscire con le ragazze di 20, quindi è ovvio che le trentenni come me rimangano con il cerino in mano. In realtà, secondo questo ragionamento a me restano i ragazzi di 20 anni, ma di questi ho già scritto. Io rimango della mia già esposta opinione, ossia che ormai i migliori sono stati presi, e per questo è quasi impossibile trovare un uomo … Continua a leggere Di uomini di qualità, trentenni col cerino in mano e sushi

Premio curiosità (again) – Perché sappiamo che non potete vivere senza sapere tutto di Pontomedusa

Ordine e Caos, che si candida a diventare il mio biografo, mi ha nominata per un altro Premio Curiosità. Vittorio almeno si è inventato delle nuove domande, quindi vediamo un po’ di dare delle rispostine acute e pungenti o almeno proviamoci, che se no i lettori si scocciano: 1) Preferisci fare le coccole o riceverle? Non mi piacciono le coccole. Sono più da morsi e graffi. 2) Partecipi ad un raduno di blogger; ti metti nel gruppo dei casinisti, dei tranquilli oppure degli asociali? Asociali forever! Mi metto in un angolo e leggo un libro, e il primo che si … Continua a leggere Premio curiosità (again) – Perché sappiamo che non potete vivere senza sapere tutto di Pontomedusa