Strombazzatori solitari

C’è una cosa che non ho mai capito.

Che cosa pensano quelli che ti gridano “ah bella!” dalla macchina strombazzando il clacson a ritmo, o che bofonchiano “complimenti” mentre ti passano vicino?

Un approccio diretto, se educato, può andare bene o male. E’ sensato, e non mi disturba a prescindere.

Ma io voglio sapere dagli strombazzatori solitari (sicuramente solitari): quando è stata l’ultima volta che avete urlato un “complimento” a una donna, e lei si è girata, è corsa verso di voi e vi ha detto di volere essere vostra?

Azzardo un’ipotesi: MAI.

E allora perché lo fate?

Lo so io perché: perché siete malati. Gridare a una donna è una forma di molestia sessuale, e voi ne siete assolutamente consapevoli.
Se il vostro scopo fosse davvero conquistare la malcapitata, evitereste di dimostrarle che siete degli idioti ancora prima di sapere il suo nome.

Annunci

13 Comments

    • Non so se davvero c’è qualche donna che li prende come complimenti. Da parte degli uomini è vero, la difesa più comune è “Sono complimenti, non fare la figa di legno”, ma non posso credere che lo pensino davvero. Secondo me si rendono perfettamente conto, anche perché quando la reazione è sempre scocciata o indifferente…non ti viene il dubbio che come complimento non valga gran che?

      • Secondo me gli uomini (non tutti, eh, generalizzo) pensano che lo sia, suppongo, perché abbiamo diverse scale di valori, del tipo “oh, ti sto dicendo che sei sessualmente attraente! è la cosa migliore che potrei dirti, per noi uomini è il massimo del complimento che una donna può farci, come fai a prenderla male?”. Ahimè, mooolte donne assumono come unico valido il modello maschile di rappresentazione della donna e, di conseguenza, ritengono fischi e commenti espliciti dei complimenti (o per lo meno, lusinghe).
        Per quanto mi riguarda, se uno viene e mi dice “Quanto sei bella” a me fa molto piacere, per carità. Se uno suona il clacson e, col finestrino abbassato, mi urla “Abbonachettefarei”, non è piacevole. Certo, non è come uno che ti si appoggia sul tram, ovvio, ma i complimenti sono un’altra cosa. E datemi pure della “figa di legno” e della “vetero femminista”.

  1. Fantastico. Come la barzelletta del tipo che dice alla donna:
    “C’hai un culo che parla…”
    e riceve di risposta:
    “E che ti dice, limortaccitua?”

    Francamente, a me è capitato il contrario, quando ero più ragazzo e molto più spregiudicato. Un paio di volte, forse tre, non di più.
    Una ragazza che mi lanciava dei baci volanti dal finestrino di un autobus fermo, un’altra che gridò “mooooo che sei boooono”.
    Ma il caso più assurdo mi capitò mentre passeggiavo con la mia ragazza dell’epoca.
    Incredibile ma vero.
    Ricordo che ero vestito di bianco. Avevo pantaloni, scarpe e giacca bianca. Era una sera d’estate. Mentre passeggiavamo, una stangona di due metri, biondazza, cammina verso di me con passo deciso. Beh. Mi mette la mano sulla patta, stringe e poi scuote. Io sgrano gli occhi, la guardo, mi fa l’occhiolino e poi va via. Io e la mia ragazza impietriti.
    Mbah. Strombazzatori dici. Strombazzatrici ce ne sono pure.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...