Del perché Pontomedusa è ancora single

Quando è finita la mia unica, lunga relazione, dopo il primo periodo di comprensibile stordimento, ho cominciato a pensare a una nuova relazione.

Nella mia testa, sognavo un uomo che mi facesse la corte, mi portasse in posti particolari e deliziosi, mi mandasse persino fiori ogni tanto (solo ogni tanto eh, la mia fantasia non è così sfrenata), fosse contento di vedermi spesso.

Invece, la realtà è stata (e continua ad essere) più o meno così:
Tizio: sei carina, mi piaci.
Pontomedusa: anche tu mi piaci.
T: usciamo insieme?
P: va bene. Quando?
T: sono libero lunedì dalle 20 alle 20.30.
P: non va bene, in settimana sono sempre incasinata, stanca e nervosa, e ti assicuro che tu non vuoi vedermi nervosa. Venerdì?
T: eh no ho un compleanno.
P: oh. Sabato purtroppo non posso io.
T: tanto nemmeno io, sabato si esce con gli amici! Ci si ubriaca e si fanno i selfie finto-buffi da mettere su Facebook! Mica posso perdermelo per uscire con te!
P: certo…allora magari il prossimo venerdì.
T: sì però si scopa!
P: …addio.

Ora mi chiedo, in un mondo così, come si scrivono ancora le canzoni, i romanzi, i film?
Poi mi è venuto in mente che le canzoni di adesso fanno così:
Hey sexy lady
Mi piace come ti muovi
Il tuo corpo si agita
Fuori controllo

…E allora ho torto io.

Annunci

6 Comments

  1. Pingback: La sfiga ci vede benissimo | Pontomedusa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...