Del perché Pontomedusa è ancora single

Quando è finita la mia unica, lunga relazione, dopo il primo periodo di comprensibile stordimento, ho cominciato a pensare a una nuova relazione. Nella mia testa, sognavo un uomo che mi facesse la corte, mi portasse in posti particolari e deliziosi, mi mandasse persino fiori ogni tanto (solo ogni tanto eh, la mia fantasia non è così sfrenata), fosse contento di vedermi spesso. Invece, la realtà è stata (e continua ad essere) più o meno così: Tizio: sei carina, mi piaci. Pontomedusa: anche tu mi piaci. T: usciamo insieme? P: va bene. Quando? T: sono libero lunedì dalle 20 alle … Continua a leggere Del perché Pontomedusa è ancora single

Amore e calendario

Teorema: l’interesse di un ragazzo per voi è direttamente proporzionale al giorno in cui vi chiede di uscire. Se vi invita al venerdì, è molto interessato. Se vi chiede di uscire al sabato, è proprio cotto. Se vi propone il giovedì, gli piacete abbastanza. E giù giù, fino al lunedì, che significa che vi tiene proprio come ultimo backup quando vuole scopare ma nessuna ragazza carina se lo fila. Lo Spirito Guida sostiene che questa è una sega mentale che solo una donna può farsi, ma non capisce che sta solo dimostrando la veridicità della mia teoria. Se l’uomo infatti … Continua a leggere Amore e calendario

L’amore in palestra

Ragazze, state pensando di iscrivervi in palestra nella speranza di incontrarvi l’amore? Date retta a Pontomedusa e lasciate perdere, per tutta una serie di motivi: – In palestra siete sudate, spettinate, rosse in viso e puzzate. Vi sembra di potere approcciare il Principe Pervinca in queste condizioni? – I ragazzi gnokki che vanno in palestra sanno di essere tali, passano tutto il tempo a sollevare pesi guardandosi allo specchio, e non si accorgono nemmeno delle vostra esistenza. – In palestra è pieno di nani, inteso come uomini bassi, probabilmente perché, nel tentativo di superare il complesso della bassa statura, credono … Continua a leggere L’amore in palestra

La posta di Pontomedusa – Prima puntata

Carissimi amici, seguaci e adoratori, scusate la scarsa presenza ma ho da poco cambiato lavoro e sono presissima, ossia mi sto facendo un culo a tarallo ma ho interessanti prospettive per il futuro. Ad ogni modo, inauguriamo oggi una nuova rubrica: La Posta di Pontomedusa. Chi infatti meglio di me, che non imbrocca una relazione da più di due anni, può darvi consigli per la vostra vita sentimentale? Appunto. Quindi, cominciamo. Cara Pontomedusa, ho incontrato una ragazza molto carina che, dopo un’interessante chiacchierata, mi ha lasciato il suo numero di telefono. Quando però il giorno dopo l’ho chiamata per chiederle … Continua a leggere La posta di Pontomedusa – Prima puntata

L’amore ai tempi di Facebook

Lui non si comporta come si deve. Forse le manda messaggi un giorno sì e un giorno no ma non si palesa mai, forse non la chiama proprio, insomma: è alta la probabilità che sia un cretino. Ma Lei vuole attaccarsi alla speranza che si tratti solo di qualche problema di comunicazione, e decide di metterlo alla prova. Al giorno d’oggi, un ottimo strumento di test è Facebook. – Lei posta una ficcante frase (ottime quelle di Francesco Sole) sui rapporti di coppia, che tocca il problema che Lei sente come fondamentale; ad esempio, se Lui è un Amico di … Continua a leggere L’amore ai tempi di Facebook

Di sedute spiritiche, reciproca idiozia e gelato

Quando la tua vita sentimentale è perfettamente descritta dalla discografia giovanile di Gianna Nannini, capisci che decisamente qualcosa non va. ti telefono o no ti telefono o no ho il morale in cantina mi telefoni o no, mi telefoni o no chissà chi vincerà ti telefono o no ti telefono o no io non cedo per prima mi telefoni o no mi telefoni o no chissà chi vincerà E’ l’annosa questione del “Lo chiamo o non lo chiamo”. Lo sanno tutti che chi meno ama è più forte e fuori dal letto nessuno è perfetto, quindi va da sé che … Continua a leggere Di sedute spiritiche, reciproca idiozia e gelato

Come capire che hai fatto una gran cagata ad accettare di uscire con lui

– Ti dà appuntamento di fronte a un ristorante, poi scopri che in realtà era un trucco per farsi venire a prendere a casa (visto che abita lì di fianco) e farsi dare un passaggio fino al posto dove ti vuole portare veramente. – Il posto in questione è un fast food. – Critica la tua macchina perché è piccolina, e si bulla di avere una Multipla, purtroppo in riparazione proprio oggi. Pontomedusa ritiene non ci sia niente da vantarsi, avendo per un lungo periodo usato abitualmente l’espressione “Brutto come una Multipla”, ma per educazione non glielo dice. – Insiste … Continua a leggere Come capire che hai fatto una gran cagata ad accettare di uscire con lui